Primo rapporto e “lacerazioni”

Scritto per Laura Testa il 20 luglio , 2009

Durante i corsi di educazione sessuale capita spesso che venga chiesto di soffermarsi sul dolore al primo rapporto sessuale e sulla convinzione diffusa che in quella circostanza a una ragazza, ma anche ad un ragazzo, si debba “rompere qualcosa” e che questo sia ciò che determina la perdita della verginità. Gli apparati sessuali sono deputati alla riproduzione e la loro struttura ed il loro funzionamento sono legati alla possibilità di avere un rapporto sessuali e quindi un possibile concepimento. Quando si hanno rapporti sessuali quindi pene e vagina svolgono semplicemente la loro funzione e non vi sono delle parti di esse che necessariamente debbano andare incontro a modificazioni, non l’imene (membrana posta all’ingresso della vagina), né tantomeno il frenulo (lembo di tessuto che unisce il prepuzio al glande).

Esiste il sesso senza amore?

Scritto per Laura Testa il 7 luglio , 2009

Il quesito non è semplice e per iniziare a strutturare una risposta è forse bene provare a dare una definizione a queste due parole. Quindi…mano al dizionario!

Nello specifico ho consultato il dizionario Garzanti della lingua italiana disponibile in internet (Garzanti Linguistica http://www.garzantilinguistica.it/).

Amore:
1
affetto intenso, sentimento di profonda tenerezza o devozione altrui (….)
2
inclinazione forte ed esclusiva per una persona, fondata sull’istinto sessuale, che si manifesta come desiderio fisico e piacere dell’unione affettiva
3 (estens.) la persona amata; (…)

Nella seconda definizione della parola amore, il dizionario crea una relazione tra l’attività sessuale e l’affetto, considerando l’attività sessuale una parte essenziale del rapporto amoroso.

La maggior parte delle persone trova che un rapporto di coppia viene caratterizzato fondamentalmente da due aspetti: la parte affettiva e la parte fisica ed entrambi vengono considerati elementi essenziali per un buon rapporto di coppia.

Possiamo quindi dire che il sentimento dell’amore preveda nella coppia l’esperienza sessuale.

Le cose si complicano un po’ quando cerchiamo di “capirci” sulla definizione di sesso.

Facciamo aiutare, come prima, dal dizionario.

Sesso:
1
il complesso delle caratteristiche strutturali e funzionali che distinguono in una stessa specie i maschi e le femmine, con particolare riguardo agli organi della riproduzione (…)
2 l‘insieme dei fenomeni e dei problemi attinenti alla vita e all’attività sessuale (…) l’attività sessuale stessa
3 gli organi genitali

In questa definizione la parola amore non compare da nessuna parte, non è presente nemmeno la parola affetto.

Ma allora il sesso può essere completamente disgiunto dall’amore?

L’attività sessuale generalmente può essere intesa come l’insieme dei comportamenti individuali o di coppia legati al raggiungimento del piacere sessuale .

Nel momento in cui l’attività sessuale viene vissuta con un’altra persona entrano in campo elementi come l’attrazione, la seduzione, l’interesse, la fascinazione.

Tutti questi aspetti sono strettamente legati alla definizione personale di ciascun individuo rispetto a ciò che è attraente, seducente, interessante ed affascinante.

Trovarsi a contatto con una persona che riveste queste caratteristiche procura delle emozioni e “affetti”

Queste emozioni aumentano la piacevolezza delle sensazioni fisiche.

Ovviamente la profondità e l’intensità di queste emozioni e degli affetti variano rispetto al significato individuale e di coppia che i due “amanti” attribuiscono alla loro relazione.

E’ vero quindi che anche nei rapporti occasionali, dove i due  partners dichiarano di cercare esclusivamente il proprio appagamento personale è sempre presente una dose di affettività perché sensazioni e sentimenti non possono essere disgiunti dalla nostra fisicità.

Forse allora è possibile dire  che nell’amore c’è sempre un po’ di sesso e nel sesso c’è sempre un po’ d’amore, sicuramente è importante intendersi sulla definizione che ciascuno dei due attribuisce a questi termini.